Legittimità e competenza della Chiesa nell’accertamento genealogico, can 108, e suo riflesso civile

    84

    2014, pp. 122, Libreria Editrice Vaticana

    Il testo è un utile strumento per chi desidera approfondire la storia di famiglia e per quanti si occupano di genealogia in modo scientifico e legale.

    L’accertamento patrilineare fu spesso attuato e applicato dai Tribunali Ecclesiastici negli anni passati con la codificazione Pio-Benedettina del 1917. Anche se nella nuova codificazione del C.J.C del 1983 non è stato modificato il principio giuridico di applicazione, è stato utile approfondirne lo studio per evidenziare non solo le motivazioni a questo tipo di ricorso ma anche l’esplicazione, pur se a volte elementare e ripetitiva, dei vari passaggi processuali, del perché viene compiuto, del modo del compiersi e del suo valore oggi, specialmente con la pressante richiesta in questi ultimi anni presso i Tribunali Diocesani da parte di molti studiosi, cultori e ricercatori per ottenere un valido documento a volte richiesto da Istituzioni cavalleresche come il Sovrano Militare Ordine di Malta, entità ancora presenti ed operative nel tessuto sociale e culturale globale.