Corresponsabilità e trasparenza nell’amministrazione dei beni della Chiesa

    575

    a cura di Francesco Lozupone.

    Roma 2015, Aracne Ed., pp. 220

    Corresponsabilità e trasparenza nell’amministrazione dei beni della Chiesa

    Papa Francesco ha più volte ribadito che per la comunità ecclesiale l’attenzione per i poveri è prioritaria. In tale prospettiva la centralità della trasparenza nell’amministrazione dei beni della Chiesa, testimoniata nelle relazioni e nel governo dei processi economici e gestionali, è essenziale e imprescindibile. La trasparenza non è soltanto un obbligo per chi amministra i beni della Chiesa, ma oltre a essere una formidabile opportunità pastorale, può trasformarsi in una risorsa. Una gestione chiara, comprensibile, spiegata e verificabile, costituisce una testimonianza cristiana autentica e efficace, in grado di suscitare ulteriore generosità, per le esigenze della comunità. La strumentalità dei beni e di tutte le risorse della Chiesa, che ha nella salus animarum la finalità ultima dell’evangelizzazione e della missione, fa sì che tale sensibilità cresca e si sviluppi sempre più anche nelle comunità ecclesiali. Per evitare, infatti, procedure improprie e concentrazioni di potere, vanno promossi e incoraggiati comportamenti ecclesiali che favoriscano relazioni, procedure e gestioni trasparenti, che siano espressione di collegialità, di corresponsabilità e di collaborazione tra i fedeli.

    Contributi di: Baldassarre Chiarelli, Davide Cito, Domenico Crupi, Gaetano Dammacco, Jesús Miñambres, Luigi Renna, Mauro Rivella, Enrico Sarti, Martin Schlag.

    Francesco Lozupone, avvocato civilista, esercita nel Foro Civile e in quello Ecclesiastico. È patrocinante innanzi alla Suprema Corte di Cassazione e alle Magistrature Superiori. È Avvocato dell’Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica. Perito in diritto sanitario, ha assistito aziende sanitarie pubbliche e private, e cura gli affari legali di enti ecclesiastici ospedalieri e di I.R.C.C.S. Autore di articoli e pubblicazioni, è consulente di enti pubblici, di diocesi e di istituti per il sostentamento del clero, di organizzazioni e di istituzioni civili ed ecclesiastiche. È impegnato in corsi, seminari e masters. Ha conseguito il dottorato in diritto canonico e opera nell’Università di Foggia con la cattedra di Diritto Ecclesiastico. È membro dell’Associazione Canonistica italiana. Perfezionato in diritto internazionale e dell’Unione Europea, ha svolto attività in diversi paesi europei e in Vicino Oriente.